Logo_colore

 

 

 



Diversiamoci, oltre l’estetica

 

Nella cameretta blu sogni di volare… così è stato il 24 febbraio per il nostro fantastico gruppo Diversiamoci a Milano.

La musica parte, i ballerini emozionati iniziano a ballare, il pubblico si alza in piedi, applaude dall’inizio alla fine, il direttore artistico José Perez ci raggiugne sul palco.

Usciamo dal teatro con al collo la medaglia speciale, carichi per l’avventura appena vissuta.

“Sono andati oltre l’estetica, la coordinazione, la tecnica; hanno compreso il messaggio che volevano mandare” così racconta l’esperienza una volontaria del gruppo.

“Mi è rimasto nel cuore il teatro pieno di persone che ci applaudivano, è stato come fare un viaggio in un posto bellissimo” dice invece una ballerina.

Per tutti i presenti in quei secondi il tempo si è fermato, le persone hanno smesso di fermarsi di fronte all’estetica, l’hanno superata mettendosi a contatto con i ballerini, ad un livello interiore, direttamente con il cuore.

Un’esperienza che ha segnato tutti, non è un sogno impossibile l’inclusione di qualsiasi persona, a partire da attività come la danza perché ognuno di noi in quanto essere umano non nasce per escludere ma per accettare chiunque incontri nel cammino della sua vita